Campagna Internazionale “Choosing Wisely”

L’APPROPRIATEZZA IN RIABILITAZIONE

COMUNICATO STAMPA
L’appropriatezza in Riabilitazione è uno dei temi centrali di un sistema sanitario che punta ad obiettivi di salute ed al miglior utilizzo delle risorse. Per questo si esprime apprezzamento nei confronti dell’Assessorato Regionale della Salute che con la Direttiva del Dipartimento Osservatorio Epidemiologico n. 53456 dell’ 01-07-2019 ha inteso promuovere la conoscenza della campagna internazionale “Choosing Wisely” tra medici,
professionisti sanitari e cittadini e implementare le raccomandazioni di “Choosing Wisely Italy” in tutte le Aziende del SSR allo scopo di evitare trattamenti o procedure diagnostiche inutili o, peggio, dannose e che possono quindi sottrarre risorse al sistema.

L’Associazione Italiana Fisioterapisti – AIFI ha già da tempo iniziato a implementare azioni per la
“Buona Fisioterapia”, affinché i cittadini possano ricevere interventi riabilitativi fisioterapici sempre
più appropriati, sicuri ed efficaci. AIFI ha infatti aderito, insieme ad altre 43 Società medico scientifiche e Associazioni di professionisti, alla campagna “Choosing Wisely Italy” ed ha fornito il proprio contributo redigendo un elenco di cinque Raccomandazioni da tenere in considerazione tra le Pratiche a rischio d’inappropriatezza di cui professionisti e pazienti dovrebbero parlare.

A seguito della suddetta direttiva assessoriale, le Aziende Sanitarie della Sicilia stanno dando seguito
alle indicazioni in essa contenute che prevedono come primo step la pubblicazione di un apposita
deliberazione aziendale di istituzione di un “… gruppo di lavoro specifico multiprofessionale e
multidisciplinare …“ che suggerisce di comporre individuando “…preferibilmente …” coloro che
appartengono “ … alle discipline e professioni afferenti alle Società medico-scientifiche o alle
Associazioni che hanno aderito alla campagna “Choosing Wisely” nel nostro paese

 Purtroppo, però, nessuna delle deliberazioni consultate ha previsto nello specifico gruppo di lavoro la presenza del fisioterapista, nonostante la partecipazione dell’Associazione Italiana Fisioterapisti – AIFI, facente parte dell’elenco delle associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie in attuazione dell’articolo 5 della L. 08-03-2017 e del DM 02-08-2017

(vedi sito web http://www.salute.gov.it , alla citata campagna “Choosing Wisely Italy”.

AIFI Sicilia ha inviato una nota a tutte le Aziende Sanitarie della Sicilia e all’Assessore della Salute
con la quale chiede la pubblicazione di una deliberazione con la quale venga integrato il gruppo di
lavoro con la presenza di un professionista sanitario fisioterapista. L’Associazione siciliana vuole cogliere, infine, l’occasione per dare la propria disponibilità all’Assessorato della Salute che, se lo riterrà utile, potrà pianificare qualsiasi azione vorrà realizzare per garantire ai cittadini interventi fisioterapici appropriati, che, in quanto tali, devono essere svolti da fisioterapisti con la laurea in fisioterapia e regolarmente iscritti all’Albo professionale dei Fisioterapisti tenuto in ogni ordine provinciale dei TSRM PSTRP.